La manovra correttiva dei conti pubblici per il 2017 è stata resa nota nei suoi dettagli nella Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24 aprile 2017, pubblicando il D.L. n. 50/2017.

Questo manovra prevede che lo split payment venga esteso anche alle operazioni effettuate nei confronti di:

a) società controllate (ex art. 2359, comma 1, n. 1 e n. 2, c.c. e quindi, rispettivamente, possesso della maggioranza dei voti esercitabili nell’assemblea ordinaria e possesso di voti sufficienti per esercitare un’influenza dominante nell’assemblea ordinaria), direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri;

Leggi tutto

Con la pubblicazione della bozza del modello di comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA, nonché delle relative istruzioni di compilazione e delle specifiche tecniche per la trasmissione del modello, l’Agenzia delle Entrate ha messo gli operatori nelle condizioni di conoscere come dovranno essere esposti i dati da trasmettere telematicamente per ciascun trimestre.

Leggi tutto

La fatturazione elettronica diventata obbligatoria per tutta la Pubblica Amministrazione dal 31 marzo 2015 scorso, è diventata facoltativa anche per i privati dal 1° luglio 2016. Questo è quanto prevede l’articolo 1, comma 1 del decreto legislativo 127/2015, l’agenzia delle Entrate, con il supporto tecnico di Sogei, ha messo a disposizione dei contribuenti titolari di partita Iva un’applicazione web utilizzabile sia per le fatture B2B che per le fatturePA, al fine di semplificare il fisco italiano ma soprattutto con lo scopo di aumentare la tracciabilità delle operazioni, e quindi come strumento di lotta all'evasione fiscale dell'IVA e dell'elusione.

Leggi tutto

L’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento del 2 dicembre 2016 ha approvato delle novità sul modello della dichiarazione d’intento.

Con il suddetto Provvedimento, è stato pubblicato il nuovo modello della dichiarazione d’intento con le relative istruzioni e specifiche tecniche: tale modello, come noto, deve essere utilizzato dall’esportatore abituale per effettuare operazioni di acquisto (o importazioni) di beni e ricevere prestazioni di servizi senza l’applicazione dell’IVA. Tale modello è entrato in vigore dal 01/03/2017.

Nella nuova versione del modello, è stata eliminata una delle tre modalità di acquisto con dichiarazione d’intento, ossia quella riferita alla presentazione della dichiarazione a valere per un determinato periodo di tempo (ad esempio dall’1/1/2017 al 31/12/2017).

Per le istruzioni complete consulta il file PDF allegato

Leggi tutto

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.

ACCEDI AL TUO ACCOUNT